Il ciclo dei mesi

Il ciclo dei mesi

Da Aosta a Otranto, alla scoperta di un tesoro dell’arte medievale italiana

sconto
5%
Il ciclo dei mesi
editore Terra Nuova Edizioni
formato Libro
genere Ricerca Interiore Nuovi paradigmi
collana Nuovi paradigmi
pagine 224
pubblicazione 12/2020
ISBN/EAN 9788866815877
Scrivi un commento
autore
Un viaggio attraverso le rappresentazioni artistiche dei mesi dell'anno, messaggio universale sui cicli della natura
Opzioni di acquisto:
Clicca sulla tua scelta e metti nel carrello!
Prodotto in arrivo e al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
23,00 21,85
 
risparmi: € 1,15
Spedito in 2 giorni
Prodotto in arrivo e al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,99
 
Spedito in 2 giorni
Condividi
Il primo compendio italiano delle magnifiche rappresentazioni artistiche dei mesi dell’anno nella forma di statue, bassorilievi, affreschi e mosaici, diffusi da Nord a Sud della Penisola. Nelle opere si ritrova la vitalità del mondo medievale, ma anche un messaggio universale sui cicli della natura e una concezione di ecologia ante litteram.

Si tratta anche di un libro di viaggio, un invito a seguire le orme dell’autrice per raggiungere i 39 cicli, utilizzando in gran parte il treno e qualche autobus, con mappe e informazioni pratiche.

SFOGLIA UN'ANTEPRIMA DEL LIBRO
 

Quarta di copertina

Questo è un libro unico, perché parla di un soggetto affascinante dell’arte medievale finora mai trattato nel suo complesso in un’opera dedicata. È anche un libro che non sarebbe stato mai scritto se un giorno l’autrice, Jenny Bawtree, non avesse intravisto una coppia di anziani ferma a guardare in alto davanti al portale di una chiesa toscana. Avvicinatasi incuriosita, Jenny è rimasta letteralmente incantata da uno splendido ciclo dei mesi: dodici statue che rappresentano le attività, agricole ma non solo, caratteristiche dei dodici mesi dell’anno.

Da quel giorno, l’autrice ha dedicato cinque anni di studio a questa materia, esplorando l’Italia e scoprendo ben 39 cicli dei mesi, nella forma di statue, bassorilievi, affreschi e mosaici, presenti in grandi chiese romaniche, monasteri, ma anche in umili chiese parrocchiali e dimore signorili.

Un tema ripetitivo forse? Al contrario. Anche se i cicli seguono una tradizione medievale che risale all’antichità, ciascun artista interpreta il soggetto secondo la sua abilità, la sua cultura, la sua fantasia.
E mentre i cicli del XII e XIII secolo mettono in risalto la sacralità del lavoro agricolo, in quelli successivi il contenuto vira verso aspetti politico-sociali.
Oggi possiamo leggere in queste opere un messaggio universale sui cicli della natura e una concezione di ecologia ante litteram.

Un libro dichiaratamente divulgativo, in cui l’autrice ha voluto trasmettere la sua passione per questo tema a un pubblico ampio, non necessariamente esperto, offrendoci descrizioni minuziose dei cicli, magistralmente ritratti dal fotografo Opaxir. Un libro d’arte, ma anche un libro di viaggio, che ci invita a visitare luoghi al di fuori dei soliti itinerari turistici.

Biografia dell'autore

Jenny Bawtree

Jenny Bawtree è originaria dell’Inghilterra; trascorre la sua infanzia nella campagna vicino a Oxford, dove si laurea in lingue e letterature straniere. Nel 1964 si trasferisce in Italia, dove lavora per alcuni anni presso il British Institute e come lettrice all’Università di Firenze. Nel 1969 fonda Rendola Riding, uno dei primi agriturismi e centri di turismo equestre d’Italia, che porta avanti ancora oggi. Per Terra Nuova Edizioni ha curato Il Libro di Pietro, tradotto anche in inglese, e al momento sta ultimando la storia del centro, oltre a coltivare la propria passione per la storia dell’arte.

Informazioni e contatti
Sito web: www.rendolariding.com
Email: rendolariding@gmail.com

Articoli che parlano di: Il ciclo dei mesi

Su WineNews una recensione del libro Il ciclo dei mesi
Il ciclo dei mesi recensito su Il Sole 24 Ore
Recensione del libro di Jenny Bawtree

Terra Nuova su Facebook

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.