Sopravviveremo alla medicina? - Ebook
Vai al contenuto della pagina

Sopravviveremo alla medicina? - Ebook

Il futuro dell'umanità e la fisiologia della nascita

EpubDevice Sopravviveremo alla medicina? - Ebook
Editore Terra Nuova Edizioni
Formato Ebook
Formato Epub
Genere Le formiche verdi
Collana Le formiche verdi
Pagine 154
Pubblicazione 08/2023
ISBN/EAN 9788866818892
Scrivi un commento
autore
Una riflessione preziosa sul futuro che vogliamo costruire, a partire dalla nascita dei nostri figli
8,99

Disponibile anche nel formato...

Sopravviveremo alla medicina?

Libro

13,00 12,35
Condividi

Ebook in formato Epub leggibile su questi device:

L’eccessiva medicalizzazione di ogni aspetto della vita è sotto gli occhi di tutti, così come sono evidenti le conseguenze negative di un atteggiamento che tende a privilegiare una visione tecnocratica della società.

In questo libro il grande chirurgo e pensatore francese riflette sulle forze che hanno trasformato la nascita in un problema medico e sulle conseguenze per il nostro futuro collettivo. Qual è il futuro della nostra capacità di generare? Cosa succederà a quelle funzioni fisiologiche che tralasciamo di impiegare? Poiché sta cambiando il modo di fare nascere i bambini, dobbiamo, di conseguenza, attenderci un qualche mutamento della nostra specie?
 

Quarta di copertina

In quale società vogliamo vivere? Michel Odent pone chiara questa domanda a se stesso e al lettore, spiegando, dati alla mano, quali conseguenze hanno avuto e potranno avere le profonde trasformazioni nel modo di concepire la salute, la nascita, l’evoluzione.
La medicalizzazione e la tecnologia si insinuano con sempre maggiore invasività in tutti gli aspetti della nostra vita, con un forte impatto anche sulla nostra capacità di generare e di curare. Dagli strumenti della scienza sapremo trarre nuove consapevolezze o ne saremo travolti? Domande cruciali, che hanno bisogno di risposte.

Biografia dell'autore

Michel Odent

Michel Odent
Michel Odent, nato in Francia nel 1930, medico chirurgo, è stato uno dei pionieri del parto naturale, introducendo fin dagli anni Settanta nei reparti maternità ospedalieri le «stanze selvagge» (la sala parto come stanza di un’abitazione) e il parto in acqua. Ha fondato a Londra il Primal Health Research Centre, che si occupa del periodo compreso tra il concepimento e il primo anno d’età, e ha creato la banca dati della ricerca in salute primale (www.primalhealthresearch.com). Conosciuto internazionalmente, ha scritto oltre 14 libri, tradotti in numerose lingue.

Siti web:



Terra Nuova su Facebook

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.