Il tuo browser non supporta JavaScript!

Immaginare la società della decrescita

Percorsi sostenibili verso l'età del doposviluppo

sconto
15%
Immaginare la società della decrescita
editore Terra Nuova Edizioni
formato Libro
genere Stili di Vita > Decrescita
collana Decrescita e stili di vita
pagine 260
pubblicazione 2012
ISBN/EAN 9788866810131
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento
Un libro che aiuta a fare chiarezza sul concetto di decrescita, un termine ormai entrato nel vocabolario mass mediatico, che però spesso ne banalizza il significato e i presupposti.
12,00 10,20
 
risparmi: € 1,80
Spedito in 2 giorni
Condividi
Decrescita, beni comuni, lavoro, ecologia profonda, riduzione dei consumi. Questi alcuni dei temi trattati nel volume Immaginare la società della decrescita. Bruna Bianchi si interroga sul ruolo delle donne, oggi e in una futura società post-sviluppista, illustrando il contributo reale che molte stanno già fornendo. Paolo Cacciari suggerisce di porre al centro del vivere il rispetto dei beni comuni, cioè la condivisione delle risorse e dei beni, oltre il paradigma lavorista e produttivista. Adriano Fragano si confronta con l'eticità delle nostre scelte quotidiane, da quelle relative all'educazione e all'impiego della tecnologia a quelle che riguardano il rapporto con le altre specie e con l'ambiente naturale. Infine, Paolo Scroccaro offre una rassegna dei concetti e delle tematiche che più possono aiutarci nella transizione al doposviluppo, che implicherà tra l'altro l'uscita dall'antropocentrismo che oggi caratterizza la nostra società.
 

Quarta di copertina

Decrescita è un termine ormai entrato nel vocabolario mass mediatico, che però spesso ne banalizza il significato e i presupposti. Questo volume intende contrastare eccessive semplificazioni, pur mantenendo un linguaggio semplice e accessibile, e prova a prefigurare le caratteristiche di un nuovo modello sociale in cui sia stato superato il paradigma della produzione e del consumo di massa. Nel libro ogni autore propone un tema e un approccio, rendendo concreta la molteplicità di accezioni e implicazioni che una scelta improntata alla decrescita porta con sé. Bruna Bianchi si interroga sul ruolo delle donne, oggi e in una futura società post-sviluppista, illustrando il contributo reale che molte stanno già fornendo. Paolo Cacciari suggerisce di porre al centro del vivere il rispetto dei beni comuni, cioè la condivisione delle risorse e dei beni, oltre il paradigma lavorista e produttivista. Adriano Fragano si confronta con l'eticità delle nostre scelte quotidiane, da quelle relative all'educazione e all'impiego della tecnologia a quelle che riguardano il rapporto con le altre specie e con l'ambiente naturale. Infine, Paolo Scroccaro offre una rassegna dei concetti e delle tematiche che più possono aiutarci nella transizione al doposviluppo, che implicherà tra l'altro l'uscita dall'antropocentrismo che oggi caratterizza la nostra società.
In coda al libro 20 FAQ analizzano le parole chiave della decrescita, offrendo anche un'utile bibliografia per chi intenda approfondire questo pensiero e pratica di vita.

Inserisci i numeri visualizzati per il controllo anti spam

Terranuova su Facebook

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.